sabato 31 luglio 2010

Da impronte d'autore per creare...

Pin It
Sabato, con Morena, ci siamo trovate da Impronte d'Autore per "pasticciare" un po' in previsione delle fiere che, appena finitita l'estate, partiranno a spron battuto!
Così, tra una fustellata e un'incollata, tra un taglia qua e embossa là, quando l'assalto dei clienti mattinieri è finito e Vanessa è riuscita a raggiungerci, abbiamo anche trovato il tempo di scattarci giusto un paio di foto... non posso proprio farne a meno!!!!




venerdì 30 luglio 2010

lunedì 26 luglio 2010

Country painting - parte 1

Pin It
Eggià, mi mancava giusto questo... ma continuando a vedere dei meravigliosi lavori che circolano ed avendola fortuna di conoscere Silva, superlativa insegnante di Country, come si poteva rinunciare?
Così in un caldo, ma neppure eccessivamente pomeriggio di luglio, ci troviamo a casa di Ila per un corso molto privato di pittura Country. Quindi siamo io e Ila (pronte per apprendere), Silva (insegnante), Manu (insegnante in seconda) e Giorgia (adorabile bimba di Manu).
Ovviamente Ila ha pensato anche al rinfresco...


Questo il risultato che dovremmo ottenere: non è deliziosa?


E dopo una breve introduzione su come trattare la superficie da lavorare via che si parte con la base.


Il trasferimento dell'immagine.



L'insegnante sempre pronta a venirci in aiuto... e se ha dovuto correre in mio aiuto!


Ila super concentrata


e finalmente eccoci al primo step. Per oggi basta!


Insomma, devo ammettere che pensavo di combinare più pasticci di quelli che ho creato... c'è da dire che avere un'insegnante come Silva lì vicino aiuta notevolmente! Devo esercitarmi su diversi fronti come stendere decentemente il colore, evitare le "montagnette", capire quando il pennello è asciutto... insomma ne ho di strada da fare... e questa è stata la parte più semplice! Però non mi scoraggio, diciamo che ripongo molta più fiducia nelle doti da insegnante di Silva che nelle mie capacità con il pennello... il risultato finale alla prossima lezione.

domenica 18 luglio 2010

Con i corsi ci si rivede a settembre

Pin It
Ultima caldissima giornata di corsi, almeno per me, da Impronte d'Autore.
Nonostante l'aria condizionata e il clima solitamente fresco di dove teniamo i corsi, devo dire che il caldo si è fatto sentire! Ma le scrapper non si fermano di fronte a nulla e così ho avuto il piacere di tenere due corsi belli pieni.
La mattina SCRAPBOOKING

tutte eccezionali: sono riuscite a completare la lora pagina (alcune addirittura per la prima volta) direi un ottimo rislutato, dimostrando fin dall'inizio il proprio stile. Ma ora ci si deve tenere in allenamento quindi aspetto le vostre prossime pagine!


Il pomeriggio ALBUM POSTBOUND dove ho avuto il piacere di ritrovare una bella delegazione ASI: Chiara e Claudia (inseparabili amiche) e Alessandra arrivata direttamente dal Piemonte.

E ancora mi trovo a ripetermi, ma tutte sono riuscite a completare il loro album in modo impeccabile nonostante la mia dittaura. Neppure i fori, che sono sempre "un'impresa" da realizzare appena completato l'album a causa del cartoncino e della carta ancora umidi dalla colla, sono riusciti a far desistere le scrappers dal finire il proprio album. Adesso ragazze all'opera: voglio vedere delle belle paginette che vadano a riepire quest'album oppure altri esperimenti di misure differenti e mi raccomando, se ci sono problemi con le misure scrivetemi!

mercoledì 14 luglio 2010

Orecchini in fimo: prima produzione!

Pin It
Eccomi ancora a pasticciare con il fimo, e questa volta ho anche una ragione più che valida: realizzare un piccolo pensiero per una grande amica/collega che epr qualche tempo saluta il museo. Quindi cosa c'è di meglio di cimentarsi con la nuova tecnica e usarla come prima cavia?

Questa la produzione: un paio di orecchini a cimbellina con glassa rosa e codette colorate. Per il confezionamento sono tornata all'amore di sempre: i cartoncini tagliati con la bigshot e le nestabilities. Per bloccare gli orecchini è bastato fare dei forellini e far passare un nastro annodandolo al centro.

 
Poi, visto che avevo infornato un croissant in più ecco un singolo orecchino che può mettere alternando la ciambellina o tutto solo soletto... così tanto per cambiare.
La base in cartoncino è sempre stata tagliata con bigshot e nestabilities ma per l'aggancio dell'orecchino, visto che è singolo, ho applicato una stricia di cartoncino in tinta, incollata con il biadesivo stretto solo ai lati.in modo che l'orecchino si possa aprire e sfilare.
 

domenica 11 luglio 2010

Pagine intro album di Vienna

Pin It
A me piace scrivere per raccontare... quindi nei miei album sono spesso presenti le pagine "di racconto". In quest'album il racconto è per soggetto e non per giorno, come invece avevo fatto nell'album di Bruxelles, ma nello stile e nella forma le ricorda molto.

Eccole



Ho scritto  il testo con illustrator lasciando "gli spazi vuoti" per le foto che ho prima scontornato, poi fatto stampare su carta fotografica, ritagliate e infine incollate. Le scritte sono ricavate da del feltro rigido grigio scuro tagliate con il serif essential e la bigshot. La base di tutto è la comune carta da pacco.

sabato 10 luglio 2010

Metti un sabato da Morena...

Pin It
Sabato ho avuto la fortuna di passare una deliziosa giornata a casa di Morena, con suo marito Paolo e per pranzo con suo figlio e la sua mamma.
Arrivo presto, intorno alle 8.45 allettata dalla proposta di fare colazione in un posticino da loro frequentato: che spettacolo! Il posto è una vera chicca: tavolini all'aperto sotto dei bei tendoni bianchi, tavolo e sedie tutto in legno... per non parlare delle delizie fra cui scegliere: abbiamo optato per una novita... la brioches al cappuccino. Tutto delizioso. Ovviamente mi è stato impossibile offrire la colazione: l'ospitalità di Morena e Paolo è al di là dell'umana immaginazione.
Finita la colazione si torna verso casa pronte a lavorare... la nostra missione è il FIMO!E mentre si lavora non possono mancare un paio di autoscatti.



Ovviamente mentre vanno le mani ci perdiamo in un sacco di chiacchiere... e mentre noi impastiamo e modelliamo Paolo di attiva per il pranzo.




E così gradevole il tempo trascorso con Morena che senza neppure accorgercene è ora di pranzo... quindi tutti a tavola! E che tavola... Morena ha creato un piccolo capolavoro.



Nel frattempo arriva la mamma di Morena: che donna sprint e tutto è pronto!


Questo è il mio piatto... per decenza non ho fotografato anche il generosissimo bis che mi sono servita: buonissimo tutto! Anche la frutta alla griglia che ho assaggiato prr la prima volta.


Finito il gustso pranzo siamo tornate al lavoro ed ecco le creazioni di Morena (e sono le primissime!!!):


e le mie


poi abbiamo voluto provare una tecnica vista su un filmato in cui bollivano il fimo anzichè cuocerlo in forno... non è che abbiamo avuto grandi soddisfazioni da questa tecnica: il risultato è molto opaco... e non sembra neppure completamente indurito.




E con infinta tristezza anche il pomeriggio è volato e l'ora di tornare a casa è arrivata. Come al solito è impossibile andarsene da casa loro senza nulla.



Deliziosi biscotti e questo pane sardo fatto a tasca... ovviamente abbiamo già provato tutto....e diciamo che dei biscotti è rimasto ben poco. Ma dimenticavo, Morena mi ha anche dato una deliziosa scatolina porta-tutto piccina e utilissima, con un sacco di scomprtimenti chiusi... arriva direttamente da ... un negozio di pesca!

giovedì 8 luglio 2010

Mini-album con copertina in feltro

Pin It
Vi ricordeate il mini-minialbum che avevo scopiazzato da Fiore? Questo è il post per rinfrescarvi la memoria. Quando Morena mi ha detto che l'aveva rifatto "in grande" non ho potuto fare a meno di cimentarmi nell'impresa e, armata di cartoncino noce 1mtx70cm preso da Impronte d'Autore ho ricavato il mio quadratone iniziale di 60x60 cm in modo da avere le pagine finite di 15x15cm.
Volevo però cambiare qualcosa ed ho pensato alla copertina... cosa fare? Come farla? In feltro.... perchè no? Ed ecco il risultato.
Chiuso



Aperto


Più semplice farla che spiegarla: serve una striscia di feltro alta 17 cm e lunga 42 cm (il feltro basso bassissimo, molto morbido). Le misure le ho ricavate partendo dalla dimensione dell'album e aggingendo 2cm che mi sarebbero serviti per il punto festone. Ho poi ritagliato altri due pezzi di feltro nella misura di 15,5x17cm che mi serviranno da "tasche" per la pagina iniziale e quella finale.



Quindi non ho fatto altro che sovrapporre come mostrato in figura qua sotto i diversi pezzi di feltro mettendo il primo pezzo 15,5x17 esattamente allineato a sinistra con la striscia più lunga, l'altro scostato di circa 1,5 cm(questo sarà il dorsino.... un po' più alto dell'altezza dell'album considerando che devo ancora inserire tag e decorazioni) bloccato tutto con degli spillini e sono partita a spron battuto con il punto festone cucendo tutto il contorno.

Finito! Ecco la copertina. Basta  inserire la prima e l'ultima pagina dell'album nelle tasche che si sono venute a formare e decorare la patelletta della chiusura. Ovviamente, con il senno di poi, mi è venuto in mente che avrei dovuto aspettare a fare la copertina, in modo che se le tag e le decorazioni che aggiungerò alle pagine dovessero "alzare eccessivamente" lo spessore dell'album, l'avrei potuta fare a misura... vabbè, sbagliando s'impara. Per ora si chiude bene anche senza nulla, ma se dovesse servire una chiusura pensavo di aggiungere una calamita o un feltrino sotto al fiore. Dentro poi ci si può sbizzarrire... io pensavo di aggiungere altre taschine o decorazioni.

martedì 6 luglio 2010

Pacchetti veloci

Pin It
Ultimamente mi sono trovata a dover impacchettare "al volo" un paio di pensierini.
L'idea più veloce che mi è saltata in testa è stata di fare una bel sacchetto con la carta da pacco (per le istruzioni vi rimando a questo post o venite da Impronte a fare il corso sui pacchi e pacchetti).

Ecco il primo pacchetto:
Quindi come dicevo: base una busta realizzata a misura con la carta da pacco, come chiusura sono bastati due buchi nella parte alta che ho risvoltato un paio di volte e successivamente ho fatto passare un nastrino che ho annodato. Ho tagliato con la bigshot e le nestabilities uno scallop verde e un cerchio nella carta coriandolo, con l'alfabeto sizzix serif essential ho ritagliato la S. Il tutto applicato sulla busta in basso a sinsitra con del biadesivo spessorato. Quindi per decorare ulteriormente il pacchetto ho pensato ad una tag, che mi ha anche tolto la fatica di preparare il biglietto... il messaggio d'auguri l'ho scritto dietro la tag. Qui sono stata fortemente ispirata da Ila e Fiore che continuano a sfornare meravigliosi timbri colorati con le ricariche dei distress... peccato che al momento ne abbia poche, quindi ho riparato con i pastelli acquarellabili, ma ho seguito attentamente le istruzioni date da Fiore sul blog di HdC.
Questo un particolare del timbro.



Il secondo pacchetto ancora più veloce... il tempo proprio scarseggiava. Lo vedete un po' sgualcito perchè l'ho confezionato a notte fonda e lo dovevo consegnare la mattina dopo al lavoro... quindi la foto è dopo un viaggio in treno nel mio zaino... ma è stato ugualmente apprezzato! La chiusura è fatta con dei punti di cucitrice e su quello centrale ho applicato un fiocchetto. Per la decorazione una semplice striscia di carta marrone su cui sta seduta una tenera timbrata sempre colorata con i pastelli acquarellabili. Sulla striscia sarebbe stato bene il nome tagliato della destinataria ma come anticipato il tempo era proprio tiranno.
dettaglio della timbrata


lunedì 5 luglio 2010

Fimo... altri esperimenti

Pin It
Devo ammettere che pasticciare con il fimo mi diverte particolarmente... quindi, apsettando il prossimo corso che sarà a metà luglio e dove apprenderemo i segreti delle murrine, io continuo a sperimentare. Prendendo ispirazione qua e là e scopiazzando brutalmente da Youtube.

Ecco la seconda torta... questa è venuta decisamente più "stortignacola" rispetto la prima, ma c'è anche da dire che ieri c'erano qualcosa come 34 gradi!! Quindi non mi lamento della resa... anche se devo imparare a non lasciare le miei impronte ovunque... come si vede fin troppo bene nella foto.



e questa è invece la "fetta mancante"



Ed infine la voglia di testare in anteprima le murrine ha avuto il sopravvento ed ecco il limone. Ho spulciato su youtube e alla fine mi sono ispirata a questo video. L'unica parte che mi mette in difficoltà è quella del "taglio della fetta": mi viene un ovale... vabbè, imparerò sicuramente qualche trucco al corso. per ora il risultato non mi dispiace.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...