venerdì 3 luglio 2009

Qualche strumento per lo scrap

Pin It
TAGLIERINA
Partiamo dalla base... e dire che all'inizio non ne volevo neppure sentir
parlare! Avevo la mia bella superficie di taglio e il mio taglierino: cosa
volevo di più dalla vita? Poi Ila
mi ha convinto e l'ho acquistata. Ora penso sia davvero comoda: quando devi
fare velocemente un taglio in squadra è davvero impagabile. Anche per grandi
sessioni di taglio è impareggiabile senza contare che non servono più matita
e righello per prendere le misure, posizioni il foglio, prendi la misura
sulle due scale graduate verticale e orizzontale e via tagli .


BIG SHOT
E' stato amore a prima vista! Come non avere questa fustellatrice? Si, perchè questa simpatica e colorata macchinetta con la manovella taglia, grazie alle mille e più di mille mascherine, carta, cartoncino e feltro (e a seconda del tipo di mascherine anche cartoncino fino a 1,5mm e feltro alto, cuoio, pelle) nelle più svariate sagome. Forme geometriche, sagome di bimbi, decorazioni per ogni occasione, simboli e persono alfabeti interi. Il principio è semplicissimo: è una pressa! Ossia si forma il "panino" delle piastre in dotazione, la mascherina e il materiale che si vuole tagliare. Lo si fa passare, girando la manovella, sotto i rulli che "pressano" la mascherina facendo fuoriuscire la lama che procede al taglio.


MASCHERINE
Se si parla di Big shot non si può non parlare di mascherine... che sono orami diventate una vera e propria ossessione, praticamente le colleziono. Inutile dire quante ne ho... il numero cambia continuamente. Ma le trovo talmente versatili che non riesco proprio a farne a meno... e il bello è che non le si usa solo per lo scrap ma potendo tagliare carta, cartoncino e feltro, molte si prestano a diventare decorazioni per la casa, piccoli oggetti come portachiavi, decorazioni per borse e per fermacapelli... insomma quando hai per le mani una mascherina ti ci puoi veramente divertire.


CRAFTROBO
Lo so che c'è gente che vive una vita serena ed equilibrata senza mai avere la necessità di scontornare una foto o di tagliare una scritta... ma io non sono fra loro. Il craftrobo è un plotterino da taglio che, collegato al PC, permette di tagliare sagome più o meno complesse da carta e cartoncino! Posso tagliare scritte per titoli, scontornare e quidni fargli ritagliare delle foto, e sostituendo la lama con un pennino è persino possibile farlo disegnare o scrivere.


TIMBRI
Il primo approccio "ufficiale" con lo scrap è passato attraverso l'amore
per i timbri nato durante una dimostrazione all'hobbyshow di Impronte
d'autore
. Da allora ne è passato di tempo ma la passione per i timbri non è minimamente diminuita, anzi se possibile è aumentata. Il primo amore sono stati i TIMBRI MONTATI ossia la gomma del timbro (solitamente rossiccia) è attaccata ad un mini-strato spugnoso che a sua volta è attaccato ad un blocco in legno. belli non solo da usare ma anche da vedere! Nel mio caso è proprio un peccato che siano rintanati in un cassetto. Poi c'è stata la scoperta dei clear, ossia timbri trasparenti che vengono montati su pezzi di acrilico (anch'esso trasparente) che permettono quindi di vedere esattamente dove posizionerai la timbrata. Eccezionali!!! Pensando ai timbri non ci si deve limitare a qualche pupazzetto... di timbri ce ne sono per tutte le occasioni e soprattutto ci sono alfabeti, sfondi, greche decorative, animaletti, figure... insomma di tutto di più. Una delle mie marche preferite è Penny Black... trovo i suoi timbri decisamente adorabili


EMOSSER o SOFFIATORE D'ARIA CALDA
Utilissimo nel caso in cui si voglia fare dell'embossing o lavorare il polyshrink...
Quando si inizia un nuovo hobby si cerca di risparmiare e così, con Ila, ci accorgemmo che l'embosser altro non era che una versione rivisitata uso "hobby" di una pistola sverniciatore. Certo la potenza di uno sverniciatore è decisamente
superiore a quella dell'embosser e si deve prestare molta più attenzione,
lo deve assolutamente maneggiare un adulto. Poi però ho vinto in un concorso di Impronte d'autore l'embosser e devo ammettere che è decisamente più maneggevole e comodo.


POLVERI DA RILIEVO
Le polveri da rilievo permettono di ottenere gli effetti più disparati. Ma intanto come funzionano: semplicissimo! Basta prendere il timbro, inchiostrarlo facendo attenziona a scegliere un tampone ad asciugatura lenta. Si posiziona la carta che vogliamo timbrare su un foglio leggermente più grande del quale vedremo inseguito l'ultilizzo. A questo punto si timbra. Si prende la polverina che è solitamente venduta in barattolina, si ricopre totalmente e abbondantemente la timbrata. A questo punto alzo il cartoncino con il timbro e battendolo delicatamente sul foglio preparato sotto in precedenza elimino l'eccesso di polvere e la recupero rimettendola nel barattolino (così non si spreca niente!!!). La polverina dovrebbe rimanere attaccata solo dove c'è il timbro... se ne vediamo dei granelli dove non dovrebbero essercene si può prendere un pennellino con la punta fine e toglierli. A questo punto serve il soffiatore ad aria calda, oppure un forno, che scaldi a sufficienza la polverina e la fonda in un tutt'uno con il foglio. A questo punto abbiamo il nostro timbro in rilievo! Le polverine esisteno in tanti colori, ed effetti. Ci sono le polverine che una volta scaldate fanno l'effetto coprenti, metallizzate e colorate, trasparenti, opaline e opalescenti, Puff a effetto velluto e coprenti brillantinate. Sono molto comode soprattutto quando si decide di colorare un timbro: in questo modo si è sicuri che il timbro non sbaverà neppure se si usano gli acquarelli o pastelli acquarellabili


POLYSHRINK®
Il Polyshrink® è un materiale plastico termoretraibile: in parole povere con il calore (una forte fonte di calore) riduce la sua dimensione.
E’ atossico e può essere decorato con i timbri colorato con pigmenti, inchiostri per tessuto, pennarelli, pastelli, inchiostri permanenti, matite colorate. Ma come lo si utilizza? Si passa la superficie del foglio di polyshrink con carta vetrata molto sottile per migliorare l'aderenza dei colori, si stampa o dipinge e infine si scalda il pezzo finito con un soffiatore d’aria calda oppure nel forno di casa a 170°. Dopo pochi istanti l’oggetto decorato si “miniaturizza” e si "inspessorisce" ossia dal foglio che può ricordare la consistenza di una cetato si arriva ad avere uno spessore di uno o due millimetri. Ideale per fare delle decorazioni da mettere su biglietti, pagine e persino per farsi dei piccoli gioielli.

20 commenti:

  1. Ciao,vorrei sapere se è possibille creare dei disegni personali con il PC e poi tagliarli con il CraftRobo oppure funziona solo con le memorie e software forniti dalla ditta.Grazie per la risposta e complimenti per il sito molto ben fatto.

    RispondiElimina
  2. @ anonimo: assolutamente si! con il CR puoi ritagliare qualsiasi cosa tu disegni sul tuo PC... e ovviamente anche scritte. Il CR non ha cartucce, epr funzionare lo devi proprio colelgare al PC, e per il funzionamento ha un suo software ma io mi trovo meglio con illustrator (giusto perchè lo conosco molto meglio) per il quale esiste un plug-in che viene installato insieme al software del CR, quindi posso disegnare e tagliare direttamente da illustrator. Se torni indietro nei miei post (nei primissimi) dovresti trovare alcuni post dedicati a dei lavori fatti con il CR.

    RispondiElimina
  3. Grazie mille per la risposta tempestiva.Ho già la Big-Shot che per me e la piu divertente e la Cricut Esspresion, ma qui si possono usare solamente le loro cartridge che sono bellissime ma delle volte abbiamo idee in testa che con loro memorie non sono sempre realizzabili e adesso mi hai propiu spiazzata con la Craftrobo.
    Mi sa che il prossimo Natale me la dovrano propiu regalare.Posso sapere dove posso comperarla?Buona settimana e di nuovo grazie

    RispondiElimina
  4. Ti capisco, anch'io sono stata tentata dalla Cricut ma quando ho visto il Craftrobo non c'è stata più gara. io l'ho presa da Sabrina di hobby di carta, vedi il suo banner nella colonna qui a destra, non so se la distribuisca ancora... altrimenti puoi provare a scrivere a info@craftrobo.it per chiedere il distributore più vicino a te.

    RispondiElimina
  5. Grazie,sei gentilissima .Di nuovo complimenti per i tuoi lavori,mi sa che verrò molto spesso a curiosare
    e scopiazzare i tuoi lavori

    RispondiElimina
  6. Ciao, ho appena comprato il craft robo 330-20 ed ho letto da qualche parte che taglia il cartoncino di spessore mm 220, io invece non sono riuscita a fargli tagliare bene un cartoncino decisamente meno spesso.... posso sapere voi che spessore riuscite a tagliare e se, eventualmente, devo adottare qualche accorgimento particolare?
    Vorrei sapere, inoltre, se è possibile fargli segnare le parti da piegare senza fargli fare i tagli a segmenti (come si fa con le mascherine ed il piegacarta per intenderci) nell'intaglio delle scatoline.
    Grazie in anticipo
    Amelia

    RispondiElimina
  7. Per avere un taglio ottimale con il CR è importante fare delle prove di taglio prima di procedere con il taglio definitivo. In dotazione ci sono 3 lame differenti e, a scondo dello spessore della carta/cartoncino che devi tagliare devi usare una di queste. Infatti non vale l'idea: "uso quella più profonda e sono sicura che funzioni sempre", anzi, usando la lama per alti spessori e non regolando adeguatamente la pressone, finisce che la lama "incespica" nel tappetino adesivo e quindi il taglio non viene eseguito perfettamente. L'nico consiglio che posso darti è quello di testare le diverse lame e i diversi livelli di pressione che puoi impostare.

    RispondiElimina
  8. Grazie sei stata gentilissima, nella mia confezione c'era solo una lama e trè distanziatori (blu, giallo e rosa)...proverò, comunque, i Tuoi consigli.

    RispondiElimina
  9. come si fa a fare una scritta verticale con il prgramma robo master??

    RispondiElimina
  10. Se avete bisogno di info sul CraftRobo potete andare sul sito www.dgmassistance.it c'è anche il software Robo Master 5.3 in italiano però è a pagamento. Ciao

    RispondiElimina
  11. Ciao! Vi chiedo gentilmente un informazione: dove è possibile acquistare la CRAFT ROBO e quanto costa??
    A presto!
    Serena

    RispondiElimina
  12. @GLI ARTIGIANAUTI:
    Il mio modello è ormai vecchiotto e ne sono usciti di decisamente meglio! Il distributore presso cui l'ho acquistata non la vende più... vi consiglio di fare una ricerca in internet per trovarne uno... ma molto probabilmente dovrete comprarla online. Anzi, vi consiglio di cercare informazioni sulla Silhouette Cameo: me ne hanno parlato molto bene. In bocca al lupo!

    RispondiElimina
  13. complimenti annaelle non solo per il tuo blog,
    davvero ricco di idee e fantasia
    ma sopratutto perche' mi sto' affaciando solo ora allo
    scrapbooking e grazie alle tue nozioni posso affrontare il tutto
    meglio moltoooooo meglio! grazie millle
    e complimenti ancora

    RispondiElimina
  14. annaelle scusami,
    ma volevo chiederti che colla usi per le tue creazioni meravigliosa di scrapbooking?
    io uso la classica colla ma credo che non va' proprio bene....
    grazie mille!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, a secondo di cosa devo incollare scelgo la colla: solitamente per foto, nastri abbellimenti piatti di medie-grandid imensioni uso il biadesivo: comodo rapido e pulito. Per titoli in carta piccoli piccoli uso la colla zig che puoi vedere sul sito di impronte d'autore... se guardi qualche mio post la trovi sicuramente: è comosda perchè c'è in diversi formati anche quello con la punta a penna a sfera o quello con la punta tipo niposca. Per abbellimenti come bottoni per la gomma crepla e per il feltro uso delle colle in gel dipo uhu.
      In bocca al lupo per la nuova avventura nel mondo scrapposo.

      Elimina
  15. grazie mille sei stata gentilissima....
    ti faccio ancora i miei complimenti perche' il tuo blog
    e' davvero fantastico e sei veramente brava!
    grazie ancora
    bettale

    RispondiElimina
  16. Ciao!
    Ho un problema, puoi aiuatrmi?
    Sto cercando di relaizzare delle etichete tonde con il bordo fustellato, ho acquistato il punch craft della misura adatta, stampato il mio foglio di cartoncino in a4 con il contenuuto delle etichette e mi sono subito imbattuta nel "non avere idea di dvìove sto ritagliando".
    Ho fatto tantissimi tentativi ma non mi è venuto un solo ritaglio centrato :(
    Spero di essere riuscita a spiegare almeno qual è la difficoltà che sto incontrando.
    Grazie mille dell'aiuto che vorrai dare ad una super novellina!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gira sotto sopra il punch. Se hai la possibilità togli lo sportellino che dovrebbe servire a tenere all'interno la fustellata. Inserisci la carta con la stampata verso di te e a questo punto, avendo il perforatore al contrario, riesci a vedere dove posizionare il foglio in modo da ritagliare quello che ti serve. Se la carta non è eccessivamente pesante dovresti riuscire agevolmente a fustellarlo anche così con una sola mano, altrimenti aiutati con entrambe le mani per premere. Prosegui a fustellare riga per riga e man mano che finisci una riga togli l'eccesso di carta. Spero di essere stata chiara altrimenti chiedi e proverò a fare una foto.

      Elimina
    2. Sei un genio! Grazie mille!!!!

      Elimina
  17. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...