giovedì 27 maggio 2010

Stampando con l'acqua e non solo...

Pin It
Ho copiato il titolo di un post di  Jennifer McGuire che per me è sempre fonte di ispirazione e di scopiazzo! Ho visto questa tecnica proprio sul suo blog e non ho potuto fare a meno di provarla.
Questo il mio risultato.

Ma come funziona?
Semplice semplice: partiamo con i materiali
Un tampone distress del colore che preferiamo, un tampone versamark, la polvere perfect pearls, uno spruzzino, un timbro (ho optato per delle foglie del set clear della Stampendous Leaves of Green) e, ovvimanete, un cartoncino bianco. Poi fra i materiali vedete anche un secondo spruzzino: è il Vanilla Smooch Spritz (è un nuovo arrivo nel negozio di impronte d'autore) che ho utilizzato come alternativa alla miscela acqua+perfect pearls per vedere i differenti risultati.
Ma andiamo con ordine. Per prima cosa ho protetto il piano di lavoro con il craft sheet (è incredibilmente comodo per questo genere di lavoro perchè basta avere a portata di mano uno straccetto o un fazzolettino di carta e si pulisce immediatamente la superficie di lavoro sia dall'inchiostro del distress che dalla soluzione di acqua e perfect pearls), quindi ho colorato completamente il cartoncino bianco con il tampone distress (per avere il colore più deciso ho usato direttamente il tampone, altrimenti, si possono usare le spugnette).


Ho inchiostrato il mio timbro cho il versamark


A questo punto nello spruzzino ho messo dell'acqua e un po' di perfect pearls, agitato bene per farli miscelare, quindi spruzzato abbondantemente sul timbro.


Infine ho timbrato sul cartoncino precedentemente colorato con il distress.


Ed ecco il risultato. Si possono fre diverse prove con più o meno acqua, più o meno perfect pearls per trovare i dosaggi che più ci piacciono, e possiamo anche provare a vaporizzare più o meno soluzione sul timbro per avere l'effetto più o meno annacquato.
Una cosa che non ho fatto ma che avrebbe reso il lavoro più gradevole, è quella di togliere la soluzione di acqua e perfect pearls in eccesso sulla base del timbro... basta un fazzolettino di carta per toglierla.


Stessa tecnica provata con il Vanilla Smooch Spritz


e questi i due risultati messi a confronto



Direi ottimi entrambi, forse la resa dello Smooch Spritz è leggermente più argentata. Infine per pulire la base di acrilico e il timbro ho utilizzato lo StazOn Cleaner (perchè acqua e sapone non bastavano... devo provare con il pulitore normale, magari basta anche lui.)



Questa tecnica mi intrega notevolmente, proverò anche a spruzzare la soluzione dopo aver colorato il timbro con i pennarelli acquarellabili impress.

10 commenti:

  1. urca mia cara ma ci devo assolutamente provare!!!!!!!!!
    baci!
    Manu64

    RispondiElimina
  2. nonostante tu abbia copiato la tecnica....direi che il tuo risultato è decisamente migliore!!!
    Brava come sempre!

    RispondiElimina
  3. ci devo assolutamente provare pure io...
    bravissima i tuoi tutorial poi sono così chiari!!! grazie grazie...

    RispondiElimina
  4. Il risultato è molto elegante, complimenti per la scelta dei colori. Posso farti una domanda sciocca? Perché sei partita dal cartoncino bianco invece di prenderne uno già del colore desiderato? Grazie!

    RispondiElimina
  5. Grazie a tutte per i complimenti... anche se non è farina del mio sacco. E ora rispondo a Eleonora(tranquilla non esistono domande stupide, semmai è stupido non porsi domande): Si parte da un cartoncino bianco per poi colorarlo con il Distress perchè quest'ultimo è un tampone ad acqua, quindi l'acqua che vaporizziamo sul timbro serve anche per "scolorire" il verde intenso del distress effetto che con un normale cartoncino colorato non si può ottenere. Questa tecnica è un mix di effetti.

    RispondiElimina
  6. Capito! "Ganzo", come si dice qui a Firenze. Grazie mille!

    RispondiElimina
  7. Ciao Annalisa, non so se leggerai questo post, spero di si altrimenti ti mando un'altra delle mie mail :)
    ma da impronte d'autore la trovo la perfect pearls
    Grazie mille
    kisss
    LAura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Laura, la Perfect PEarl l'ho presa proprio da impronte, credo l'abbiano ancora, al massimo (dura talmente tanto che è sacco che non guardo per vedere se l'hanno) comunque prova a scrivere una mial per evitare un viaggio a vuoto!

      Elimina
  8. grazieee :) a presto :)
    Baciii

    ps: a proposito di foto ... mi sta per arrivare la nuova stampante foto polaroid istantanea non costa molto e anche i fogli per ricaricarla (eh si perché non và a cartucce) sono abbastanza economici :) non vedo l'ora di usarla se ti può interessare ti faccio sapere se questo aggeggino tecnologico è valido :)
    ciao ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai preso la Pogo? interessante, fammi sapere poi come ti trovi!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...