venerdì 8 giugno 2012

Diario di Vacanza per Giada

Pin It

Intanto chi è Giada? Semplice, la figlia di StfanoBU: un mio collega.
Perchè le ho fatto un diario di Vacanza? Ancora più semplice: quest'anno la piccola Giada (piccola si perchè frequenta ancora le elementari) partirà per la sua prima settimana di vacanza senza mamma e papà! Frequenterà un campo di equitazione dove le insegneranno, oltre ad andare a cavallo, ad accudirlo e a coltivare il rapporto con la natura.
Quado il StefanoBU mi ha detto che una zia aveva proposto a Giada di tenere un diario mi si è accesa un lampadina... anzi, diciamo che un faro ha invaso la mia testa!
Pensavo ad un diario con pagine diverse e colorate, a timbri, scritte e titoli... ma poi mi sono fermata un attimo: è ancora piccola e un diario già troppo lavorato avrebbe potuto frenarla e comunque poi sarebbe stato il mio diario e non il suo. Quindi mi sono data una bella ridimensionata e sono partita da un comunissimo quaderno a quadretti dell'Auchan con una brillante copertina verde.
Per prima cosa ho tolto i punti metallici che tenevano uniti i fogli alla copertina con la levapunti. (Da piccola lo facevo sempre con i vecchi quaderni usati di cui mi paiceva la copertina, le tenevo come cartellette)
Quindi ho lavorato sull'interno, ho tolto più o meno la metà delle pagine a quadretti ed ho inserito dei fogli A4 bianchi opportunamente rifilati in altezza per intervallare pagine quadrettate a pagine bianche dove la piccola artista potrà dar sfogo alla fantasia.
Ho richiuso tutto il malloppo di fogli e, tenendoli saldamente uniti con una molletta, ho rifilato la larghezza delle pagine
Infine ho stondato gli angoli delle pagine (metà alla volta) con il portentoso Corner Chomper.

Per nascondere il logo della nota marca di supermercati, che per fortuna è abbastanza discreto sulla copertina, ho pensato di applicare un simpatico cavallino fustellato nella gomma crepla con i dettagli feltrosi.
ho tagliato tutto in due gradazioni di marrone per poi scegliere quale mi sarebbe piaciuto di più ed ha vinto questo
A questo punto ho ricostruito il quaderno:
ho usato un punteruolo per forare i nuovi inserti usando i fori precedenti dei ogli a quadretti come segno (facendo l'operazione in una volta sola con il malloppo di fogli tutto unito è un attimo)
prendendo due punti metallici di quelli grossi
e infilo prima la copertina e poi le pagine
infine ho richiudo la graffetta facendo una pressione sul fermaglio e per essere più sicura ho dato anche un colpetto di martello
Per concludere la copertina ho aggiunto l'intestazione del diario con timbri e l'inseparabile bigshot.
ed ecco il diario pronto per raccogliere scrirtti e disegni di una neo-viaggiatrice.

11 commenti:

  1. Hai una tecnica e una precisione invidiabile... mi chiedo davvero come fai...!

    RispondiElimina
  2. Idea geniale nella sua semplicità!

    RispondiElimina
  3. è davvero spettacolare... come tutte le tue cose...
    bravissima

    RispondiElimina
  4. vabbè tu vai sempre oltre!!! Bravissima davvero

    RispondiElimina
  5. Un bellissimo pensiero che Giada apprezzerà sicuramente.
    Bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi era capitato di modificare copertine di quaderni che non mi piacevano, ma addirittura inserirci i fogli bianchi...è geniale!Ci penserò quando i miei bimbi avranno l'età giusta per apprezzare : per il momento la grande non inizia a produrre se non ha davanti almeno un A3 mentre il piccolo di 2 anni manifesta una spiccata preferenza per i muri, possibilmente bianchi e possibilmente in sala ,da pasticciare col "penno" (la sua cameretta è provvista di pareti/lavagna e meravigliosi rotoloni di carta, ma quelli non li degna di uno sguardo!!)
      Bravissima!
      Angela P.

      Elimina
  6. Questa idea è fantastica, complimenti ^_^

    RispondiElimina
  7. ciao! ti ringrazio ancora per i consigli! il quaderno è pronto per essere modificato creando un bel libro gioco per mio figlio! grazie ancora!

    RispondiElimina
  8. Fantastico! Che fustella hai usato per il cavallo?

    Mariangela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È una fustella vecchissima della sizzix. Non credo sia ancora in produzione, però magari la trovi su ebay.

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...